SOCIETA’. Fotocopie a uso professionale, al via campagna “Legalizziamo le copie di fatto”

Parte oggi in otto regioni italiane la campagna informativa lanciata da AIDRO (Associazione Italiana per i Diritti di Riproduzione delle Opere dell’ingegno) "Legalizziamo le copie di fatto": una provocazione che coinvolgerà mille enti formativi di otto diverse Regioni del centro e nord Italia – Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Veneto, Piemonte, Toscana, Umbria e Lazio – per la stipula di una convenzione che consenta agli Enti di fotocopiare legalmente a scopo professionale parti di libro e di riviste per realizzare dispense e altri materiali didattici esaustivi e aggiornati.

Obiettivo della campagna è contribuire a recuperare il gap che ancora esiste tra la raccolta di diritti nel nostro paese e quella del resto d’Europa. Nel 2005 in Italia l’insieme della raccolta SIAE (che gestisce i diritti per le copie "per uso personale") e AIDRO (che concede licenze per gli usi professionali, tra i quali appunto quelli connessi alle esigenze degli enti di formazione) è stata di poco meno di 1,5 milioni di euro. Se si fosse realizzata una raccolta pari alla media pro capite europea, i proventi dalle fotocopie sarebbero stati di 40 milioni circa!

Comments are closed.