SOCIETA’. Giochi d’azzardo, Contribuenti.it: Italia prima in Europa

"Nei primi otto mesi del 2010 si è registrato un aumento delle perdite legate alla dipendenza da giochi e scommesse del 13,6%. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente sono stati lasciati sul tavolo da gioco circa 610 mln in più." La conferma arriva da uno studio di Contribuenti.it che con Lo Sportello Antiusura monitora costantemente il fenomeno del gioco d’azzardo.

In Italia, il solo gioco legalizzato coinvolge circa 29,2 MLN di persone, di cui 7,1 MLN con frequenza settimanale, e sviluppa un fatturato di circa 54,3 MLD di euro. Ogni giocatore sottrae 1.890 euro l’anno all’economia reale, lasciandoli sui tavoli da gioco.

Anche il coinvolgimento dei minorenni è aumentato passando da 860 mila unità a 2,1 milioni. Nel nostro Paese, il consumo e l’abuso di alcol e droghe viene visto come un problema sociale per la collettività e di salute per il singolo, mentre la dipendenza da gioco non viene riconosciuta dallo Stato, e chissà perché, come una malattia sebbene a livello psichiatrico, invece, venga catalogata come una vera e propria patologia.

Comments are closed.