SOCIETA’. Il 25 novembre si celebra la IX Giornata della sicurezza nelle scuole

La Giornata nazionale della sicurezza nelle scuole, promossa da Cittadinanzattiva, in collaborazione con il Dipartimento nazionale della Protezione civile, giunge quest’anno alla sua nona edizione. La Giornata si terrà il 25 novembre con eventi in tutta Italia: verranno coinvolte 4000 scuole di ogni ordine e grado, con iniziative e dibattiti sul tema della sicurezza, dal come attivarsi per il primo soccorso, al come fronteggiare i rischi naturali con particolare rilievo a cosa fare e come comportarsi in caso di terremoto. In occasione della Giornata saranno resi noti i dati nazionali e regionali relativi alla III Indagine su percezione e conoscenza del rischio sismico da parte di genitori e studenti.

La Giornata avrà simbolicamente inizio con la fiaccolata a Rivoli il 22 novembre, per ricordare la morte di Vito Scafidi, il giovane studente che nel 2008 perse la vita sotto il crollo di un soffitto nel Liceo Darwin della piccola cittadina alle porte di Torino. La fiaccolata, organizzata da Libera, Cittadinanzattiva e Legambiente, che sono state parte civile nel processo per il crollo della scuola a sostegno della famiglia Scafidi, proseguirà con un dibattito pubblico.

Anche quest’anno i dati sulla sicurezza delle scuole italiane non sono confortanti: dal IX Rapporto presentato da fine settembre da Cittadinanzattiva è emerso che la maggior parte delle scuole italiane sono prive di certificazioni, necessitano di manutenzione e sono sporche. Nelle classi ci sono distacchi di intonaco, finestre rotte, pavimenti sconnessi e banchi e sedie rotte; e l’1,7% delle aule ha più di 30 alunni. Con quale spirito i genitori possono mandare i loro figli a scuola?

Comments are closed.