SOCIETA’. Il tifoso diventa ufficiale con la “Tessera del Tifoso”

Parte la "Tessera del Tifoso" che introduce in Italia la figura del "tifoso ufficiale". E’ stata presentata questa mattina a Roma presso la Scuola Superiore di Polizia dall’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive del Viminale. Due gli obiettivi del progetto: porre un argine al fenomeno della violenza e aumentare gli standard di sicurezza attualmente garantiti al pubblico.

Si tratta di una card elettronica, con i dati anagrafici del titolare e il logo del club di appartenenza, che faciliterà tutta una serie di operazioni legate all’evento calcistico, prima tra tutti l’acquisto dei biglietti. Il tifoso è infatti un cliente a tutti gli effetti e la tesserà sarà come , una sorta di "bancomat" o di "mille miglia" del frequentatore di stadi.

L’obiettivo è quello di tutelare i 16,5 milioni di spettatori che in questa stagione hanno frequentato gli stadi per riportare in primis le famiglie tra gli spalti. Come? "Incentivando una ‘comunità privilegiata’ di sostenitori. In altre parole, il progetto valutato in sede di Osservatorio tende a rendere concreto un programma di ‘fidelizzazione’ che perfettamente si integra con quanto previsto in termini operativi dal Dipartimento della P.S. per la prevenzione e repressione dei fenomeni di violenza e che vede il coinvolgimento del CONI, delle Federazioni Sportive Nazionali sia del calcio che di altri sport e delle Leghe".

La sperimentazione partirà con il nuovo campionato e si concluderà a dicembre 2008. A gennaio del prossimo anno L’Osservatorio farà il punto della situazione e valuterà l’opportunità di eventuali aggiustamenti.

"Il programma "tessera del tifoso" – ha affermato il presidente dell’Osservatorio Felice Ferlizzi – al quale i supporter delle squadre saranno liberi di aderire, rappresenta l’occasione per sottoscrivere un documento impegnativo che sintetizzi i principi a cui ispirarsi per uno stile di vita che ripudi ogni forma di violenza e di discriminazione e che consentirà alle società di calcio, sin dal prossimo campionato, di riconoscere una serie di privilegi ai propri iscritti, i quali con i loro comportamenti contribuiranno senz’altro ad affermare sempre piùi colori della propria squadra".

Comments are closed.