SOCIETA’. Istat: disoccupazione all’8,7%. AACC: “Situazione tragica”

Stime Istat sulla disoccupazione a novembre: "Il tasso di disoccupazione, pari all’8,7 per cento, diminuisce rispetto a ottobre di 0,1 punti percentuali; in confronto a novembre 2009 il tasso di disoccupazione registra un aumento di 0,4 punti percentuali. Il tasso di disoccupazione giovanile è pari al 28,9 per cento, con un aumento di 0,9 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 2,4 punti percentuali rispetto a novembre 2009". Una situazione che i Consumatori ritengono allarmante.

"Il dato sulla disoccupazione ha raggiunto 8,7%, cosa gravissima se lo si collega al tasso comprensivo di cassa integrazione e inoccupazione reso noto da Banca Italia pari all’11%. E’ una situazione tragica che necessita risposte adeguate da parte del Governo": è il commento di Elio Lannutti e Rosario Trefiletti, presidenti di Adusbef e Federconsumatori. Le due associazioni chiedono di intervenire non solo "tenendo a posto i conti" ma "soprattutto attraverso politiche di rilancio quali investimenti su settori innovativi e della ricerca. Dovrebbe esservi poi una detassazione delle famiglie, esclusivamente a reddito fisso, che hanno subito una forte diminuzione del loro potere d’acquisto, cosa che ha portato ad una forte contrazione dei consumi (-5,2% ultimi 3 anni e -16% solo per i consumi natalizi) e quindi alla caduta dell’intera economia".

Come fare? La ricetta delle due associazioni è la seguente: "lotta determinata all’evasione fiscale, portare la tassazione delle rendite finanziare al 20% come nel resto d’Europa, tassazione dei grandi patrimoni, nonché contributi di solidarietà da parte degli alti redditi".

Comments are closed.