SOCIETA’. L’UNC chiede al Sindaco Alemanno di tutelare il centro storico di Roma dal degrado

Dall’Unione Nazionale Consumatori arriva una richiesta esplicita al Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, affinché si ponga fine ad un lungo periodo di disattenzione e si tuteli seriamente il centro storico della città dal degrado. "Il centro storico della Capitale – si legge in un comunicato dell’Associazione dei consumatori – è diventato negli ultimi anni una grande area di ristorazione in cui al posto degli odori di storia e santità si sono sostituiti quelli sgradevoli ed insistenti della frittura, senza contare il caos notturno e gli schiamazzi fino a tarda ora notturni, che turbano i sonni degli abitanti arrecando danno alla loro salute. Soprattutto nell’area intorno a Piazza Navona sono sorte come funghi birrerie, pizzerie e paninerie: c’è da chiedersi come è stato possibile".

L’UNC auspica che il Sindaco Alemanno intervenga con decisione, non concedendo protrazione di orario agli esercizi che ne facciano richiesta e riesaminando quelle finora concesse allo scopo di accertarne la legittimità. "Per anni – prosegue la nota – hanno prevalso l’improvvisazione e l’incuria: alle attività artigiane si sono sostituite le attività di ristorazione senza adottare un piano razionale di sviluppo e senza tener conto delle esigenze degli abitanti. Negli ultimi anni il centro storico è divenuto soprattutto un polo di svago e non un polo culturale, cancellando progressivamente il suo lato pittoresco e tradizionale. Ciò è intollerabile e snatura la storia e la vocazione del centro storico di Roma".

"Auspichiamo che il Sindaco Alemanno – conclude l’Unione Nazionale Consumatori – ponga fine ad un lungo periodo di disattenzione, incuria e scelte discutibili, adottando misure incisive per restituire al centro storico romano il decoro e la dignità che gli spettano".

 

Comments are closed.