SOCIETA’. Lazio, oltre 5 Mln di euro per l’e-gov, sport e immigrati

Trovare nuove soluzioni di e-government per migliorare la vita dei cittadini e delle imprese, sostenere la pratica delle attività sportive e favorire l’integrazione sociale degli immigrati. Sono questi gli obiettivi principali dei fondi stanziati dalla Regione Lazio in questi ultimi giorni: 1 milione e 500 mila euro per la semplificazione amministrativa, oltre mezzo milione di euro per iniziative sportive e più di 3 milioni di euro a favore degli immigrati.

Con il bando "SemplificAZIONE", approvato con una delibera presentata dall’assessore alla Tutela dei consumatori e Semplificazione amministrativa Mario Michelangeli, la Regione mira a incentivare soluzioni innovative in materia di semplificazione amministrativa da parte degli enti locali, in modo che possano effettuare on-line il maggior numero di adempimenti burocratici.
"Si tratta di un iniziativa molto importante – ha detto l’assessore Michelangeli – un altro passo per sfruttare l’informatizzazione e la diffusione delle tecnologie digitali per migliorare l’offerta dei servizi della Pubblica Amministrazione locale".

Con il Piano delle iniziative sportive la Regione finanzierà, invece, manifestazioni sportive (come la Mezza Maratona di Rieti, l’UpterFest e il V Trofeo delle Regioni di Baseball e Softball), mostre e convegni nelle cinque province del Lazio. Inoltre saranno destinati 200.000 euro a una "Campagna di sensibilizzazione culturale contro la sedentarietà e il doping" pensata per promuovere tra i cittadini del Lazio l’attività fisica, ma anche per sensibilizzare il pubblico sui temi più urgenti dello sport, dal doping alla sedentarietà.

Infine, il Piano di interventi a favore dell’integrazione degli immigrati presentato dalla Provincia di Roma dà il via libera a un finanziamento di 3.206.398 euro a una serie di progetti presentati da Comuni, associazioni e cooperative del territorio della Provincia. Diversi gli interventi: azioni di sostegno e orientamento per i richiedenti asilo, progetti per favorire l’uscita da situazioni difficoltà delle vittime di tratta, iniziative di facilitazione dell’accesso alle abitazioni e di integrazione dei figli degli immigrati. Inoltre, è previsto un progetto di orientamento e contrasto alla discriminazione dei rom e un’iniziativa per l’empowerment delle comunità straniere al fine di promuovere territorialmente l’associazionismo etnico.

Comments are closed.