SOCIETA’. Manovra, Agenti immobiliari: bene stralcio liberalizzazioni, serve concertazione

"Sì alle liberalizzazioni a patto che siano frutto di concertazione". È la posizione espressa dalla Federazione Italiana degli Agenti Immobiliari Professionali (Fiaip), che approva lo stralcio delle liberalizzazioni dal testo del decreto legge sulla manovra varata ieri, affermando che quest’ultime devono essere "il frutto di un dibattito più approfondito con tutte le categorie interessate senza penalizzare i professionisti e consumatori".

"L’aver stralciato il testo sulle liberalizzazioni è importante – ha detto il presidente Fiaip Paolo Righi – in quanto consente a tutte le categorie professionali, così come quelle che rappresentiamo nel comparto immobiliare, di avere l’opportunità di un confronto più approfondito con il governo in merito alle liberalizzazioni. Palazzo Chigi non ha commesso gli errori compiuti in passato dal Governo Prodi, che nel 2006 aveva legiferato sulle liberalizzazioni delle professioni senza una preventiva consultazione con le categorie interessate dal provvedimento". La Federazione sostiene dunque il percorso scelto dal Ministro dell’Economia "che porterà – afferma – nei prossimi anni al pareggio di bilancio, alla correzione dei conti e a provvedimenti per lo sviluppo economico, anche tagliando i costi della politica, e che potrebbe centrare presto gli obiettivi europei, sebbene siano ancora molte le difficoltà in cui versano oggi finanza pubblica, la maggior parte delle famiglie e delle piccole e medie imprese".

Comments are closed.