SOCIETA’. Milano, la “dote scuola”? Ora si può chiedere allo 02.02.02

Richiedere la "dote scuola"? Da sabato si può fare anche per telefono. Il Comune di Milano ha reso noto che dal 24 maggio le famiglie milanesi potranno richiedere i contributi regionali per l’istruzione dei propri figli telefonando all’Infoline 02.02.02, in funzione 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana.

La "Dote scuola" è l’evoluzione recente del cosiddetto "buono" regionale per l’educazione, un aiuto dalla Regione Lombardia ai costi sostenuti dalle famiglie per l’istruzione dei propri figli. "Il contributo – spiega il Comune – affianca gli alunni lombardi fin dai primi passi del loro percorso educativo, favorisce la libertà di scelta scolastica, supporta i ragazzi meritevoli con difficoltà economiche e sostiene i giovani disabili".

Cosa fare per prenotarsi? Dopo aver compilato la domanda on line con l’ausilio dell’operatore del Comune, e dopo aver fissato l’appuntamento, il cittadino potrà recarsi in uno degli sportelli aperti sul territorio per perfezionare l’iscrizione. È possibile iscriversi anche da casa, stampando il modulo disponibile sul sito internet della Regione Lombardia e poi recarsi, sempre previo appuntamento fissato allo 02.02.02, presso uno degli sportelli decentrati. Per compilare la domanda con l’aiuto dell’operatore è necessario avere a portata di mano il proprio codice fiscale, quello del figlio per cui si chiede il contributo e l’indicatore ISEE.

"Il Comune di Milano – ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali, Mariolina Moioli – ha deciso di supportare, per gli aspetti organizzativi, la distribuzione dei voucher regionali spendibili per costi legati all’istruzione. Tramite il coinvolgimento degli sportelli messi a disposizione dalla direzione Famiglia, Scuola e Politiche sociali e di alcune scuole dislocate sul territorio, i milanesi avranno la possibilità di presentare la richiesta direttamente nella propria zona di residenza ".

Comments are closed.