SOCIETA’. Milano, la prevenzione dell’uso di sostanze stupefacenti inizia dalla scuola

Il Comune di Milano – che insieme alle famiglie è promotore del progetto-pilota sulla prevenzione all’uso di sostanze stupefacenti – ha comunicato questa mattina che il percorso inizierà gia da domani con gli studenti del Liceo Manzoni. Gli allievi del Manzoni parteciperanno – domani e giovedì – a due pièce teatrali sul tema della prevenzione della tossicodipendenza e del disagio giovanile: "Fughe da fermi" e "Ragazzi Permale", che andranno in scena al Teatro Derby di via Mascagni.

Gli attori delle due rappresentazioni teatrali sono giovani della comunità di San Patrignano che hanno già completato il loro programma di recupero. "Nella convinzione che il linguaggio informale sia il modo migliore per arrivare ai giovani, con questo progetto il Comune di Milano punta a informare ed educare non solo i ragazzi ma anche a migliorare il contesto familiare e l’approccio educativo di genitori e scuola", ha dichiarato Mariolina Moioli assessore alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali del Comune di Milano.

Secondo l’assessore Moioli, per ridurre i fattori di rischio che potrebbero spingere i ragazzi a fare uso di droghe, è necessario utilizzare anche strumenti didattici innovativi, come il teatro e altre forme di apprendimento non formale, che valorizzeranno le iniziative e la collaborazione già avviate con il protocollo d’intesa firmato lo scorso ottobre dall’Ufficio Scolastico Regionale e dall’Assessorato alla Famiglia, Scuola e Politiche sociali del Comune di Milano.


"Per puntare al recupero integrale della persona, abbiamo avviato una collaborazione con lo IULM, nell’obiettivo di istituire il primo master internazionale sulla pianificazione, organizzazione e coordinamento dei progetti e delle risorse per la prevenzione e il contrasto delle tossicodipendenze e per il recupero sociale", ha concluso l’assessore Moioli.

Comments are closed.