SOCIETA’. Milleproroghe, arriva la fiducia del Senato

Il Milleproroghe ha ottenuto la fiducia del Senato. Con 158 voti favorevoli, 136 contrari e 4 astensioni il Senato ha approvato il maxiemendamento che sostituisce interamente il decreto recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative e di interventi urgenti in materia tributaria e di sostegno alle imprese e alle famiglie (il cosiddetto "milleproroghe, ddl 2518). La parola passa ora alla Camera.

E ci sono già i primi commenti. Secondo il Segretario Nazionale dell’Anaao Assomed, Costantino Troise, "ancora una volta la sanità esce sconfitta da una provvedimento di legge". "Il testo del cosiddetto decreto milleproroghe che oggi ha ottenuto il voto di fiducia al Senato sarebbe stato un ottimo strumento per affrontare alcune emergenze che il nostro sistema sanitario pone quotidianamente come sfida. Ed invece – continua Troise – siamo di fronte ad un testo che continua a offrire regali alla politica, disinteressandosi di migliorare i sistemi di tutela dei cittadini primo tra tutti quello della salute".

L’Anaao Assomed, come associazione di categoria, ha inviato nei mesi scorsi a tutti i senatori alcune proposte emendative orientate a garantire un’adeguata dotazione organica di specialità quali la medicina d’urgenza e pronto soccorso colpita dal blocco del turn over e a sanare gli effetti negativi di precedenti interventi legislativi (su tutti le certificazioni online) sulla professione e sulll’organizzazione del Ssn. "Ci auguriamo – conclude Troise – che i tempi di conversione in legge del decreto consentano alla Camera di tenere nella giusta considerazione le nostre proposte al fine di migliorare le condizioni di lavoro dei medici italiani e la qualità dell’assistenza resa ai cittadini".

 

Comments are closed.