SOCIETA’. Ministeri al Nord, MDC fa ricorso al TAR Lazio

Il Movimento Difesa del Cittadino (MDC) fa ricorso al TAR Lazio contro il decreto con cui il Governo ha disposto lo spostamento al nord di sedi ministeriali. A proporre il ricorso è l’avvocato Gianluigi Pellegrino che scrive: "E’ un atto gravemente illegittimo perché in contrasto con le norme costituzionali, tra cui in particolare il nuovo art. 114, che sanciscono in Roma la sede degli organi di governo e di capitale dell’Italia unita e riservano solo alla legge, peraltro costituzionale, interventi in materia. Sono violate anche le norme ordinarie che regolano il potere di organizzazione dei ministeri. Peraltro – prosegue Pellegrino – l’assurdità di aver provveduto con mero decreto amministrativo ci consente di rivolgerci al TAR per una immediata tutela senza necessità di investire la consulta. Proponiamo anche istanza cautelare in modo che il TAR possa pronunciarsi anche in via di urgenza".

 

 

Comments are closed.