SOCIETA’. Oggi a Roma la II giornata mondiale della lentezza

Si celebra oggi la seconda Giornata mondiale della Lentezza. Festeggiato in tutto il mondo, l’evento è stato protagonista a Roma con l’iniziativa "Lentamente/ Scrivi a piedi la città", un progetto di Stalker/OsservatorioNomade che con il sostegno della Provincia ha riproposto una giornata speciale. Un’occasione per esplorare il rapporto tra parola e cammino – tra spazio percorso e spazio invocato – e condividere con i cittadini l’esperienza del poetare camminando. La passeggiata che ha preso il via dal giardino degli aranci della Casa Delle Letterature, ha previsto la cerimonia cinese del tè e la distribuzione del kit di scrittura dove i camminatori hanno trovato: la mappa "muta", i post-it per applicare note sulla città, una matita per scolpire la mappa, un’oggetto per la corpografia e una cartolina-haiku per affidare la propria composizione peripatetica all’improvvisazione narrativa.

Protagonista della giornata, la lentezza di movimento capace di trovare pause, riflessioni e incontri che amplificano l’esperienza del camminare. Alla fine dell’esperienza camminatori, percorsi e parole si sono incontrati nello spazio della Sala Umberto, confluendo in un’improvvisazione narrativa per voce, suono e immagini. La giornata si è conclusa con la proiezione del documentario "Tutti i colori di una vita: Tiziano Terzani si racconta", di Paolo Aleotti e Luciano Minerva – prodotto da Rai3 e RaiNews24. "Il ritmo delle mie giornate è completamente cambiato – scrive Tiziano Terzani in "Un indovino mi disse" – le distanze hanno ripreso il loro valore e ho ritrovato nel viaggiare il vecchio gusto di scoperta e di avventura. Viviamo delle vite così di corsa, lo dice così bene quel grande T.S. Eliot: siamo continuamente distratti dalla distrazione della distrazione.

Comments are closed.