SOCIETA’. Più asili nido e strutture assistenziali a Roma. Regione Lazio stanzia 21 Mln di euro

Un piano da 21 milioni di euro per aumentare il numero e la qualità degli asili nido della Capitale, costruire altre case famiglia per minori, riqualificare gruppi di appartamento per ragazzi e realizzare strutture per persone affette da autismo, è stato ieri approvato dalla Giunta della Regione Lazio. Si tratta di un piano triennale proposto dall’assessore alle politiche Sociali Alessandra Mandarelli.

Il piano "Va incontro ai bisogni reali delle famiglie – ha dichiarato il Presidente della Regione, Piero Marrazzo – in particolar modo alle necessità delle giovani madri che lavorano e incontrano notevoli difficoltà nell’organizzazione della loro vita quotidiana. È l’ennesima conferma dell’attenzione di questo esecutivo regionale nei confronti dei problemi delle famiglie."

"Vogliamo prenderci carico – ha spiegato l’assessore Mandarelli – dei problemi dei minori attraverso politiche di assistenza adeguate. Asili, dunque, per la prima infanzia, ma anche tutela dei ragazzi in difficoltà attraverso l’affido, o la permanenza in strutture e case famiglia. Inoltre vorremmo sostenere i giovani ospitati in strutture o in affido anche dopo il raggiungimento della maggiore età attraverso iniziative di accompagno e di inclusione sociale. E anche il piano di utilizzazione biennale 2006-2007 degli stanziamenti per il sistema integrato regionale di interventi e servizi socio assistenziali con le linee guida per i Comuni, va decisamente in questa direzione".

Comments are closed.