SOCIETA’. Poker, UNC: pericoloso se affrontato superficialmente

"Ormai il gioco del poker è diventato un vero e proprio fenomeno di costume. E’ per questo che abbiamo deciso di realizzare un’indagine per comprendere la percezione che ne hanno gli italiani". E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), annunciando i risultati del report "Lo sguardo degli italiani sul poker", condotto dall’Istituto di ricerca IPSOS per conto dell’Associazione e disponibile sull’home page del sito www.consumatori.it.

"Momento di svago, sfida con se stessi, sport: sono solo alcune -spiega Dona- delle definizioni espresse dagli intervistati, giocatori più o meno assidui di poker, a dimostrazione di come un po’ tutti siano catturati dal fascino di un gioco che negli ultimi anni ha fatto registrare una crescita esponenziale, anche grazie al facile accesso al tavolo consentito oggigiorno tramite l’uso di Internet".

"E tuttavia si tratta di un fascino che, proprio sui ‘tavoli verdi del web’, rischia di diventare pericoloso se affrontato superficialmente abbandonandosi a comportamenti irresponsabili. Così -conclude Dona- non solo è bene mettere in guardia i consumatori su alcune cautele da adottare nella scelta del sito (per giocare in sicurezza ricordiamo allora che bisogna sempre controllare che il sito scelto sia un ‘punto it’ ed esponga gli opportuni marchi e certificazioni di garanzia), ma anche che è buona norma leggere con molta attenzione termini e condizioni di gioco ed infine che non bisogna esagerare per evitare investimenti troppo elevati".

Comments are closed.