SOCIETA’. Primo Premio di eccellenza per il programma europeo Erasmus

L’Erasmus, il programma comunitario per la mobilità degli studenti e degli insegnanti delle scuole superiori, ha ricevuto il "Premio di eccellenza per l’integrazione dei giovani nel mercato del lavoro". In occasione della cerimonia ufficiale che si è tenuta ieri al teatro Arriaga di Bilbao, il Principe delle Asturie ha consegnato il Premio al progetto Erasmus, che si è classificato primo nella categoria "organismi pubblici" per la sua azione esemplare a favore dell’inserimento professionale dei giovani.

Attualmente più di 3100 scuole di insegnamento superiore di 31 paesi d’Europa hanno partecipato al programma Erasmus, che, da quando è stato ideato, ha sostenuto finanziariamente oltre 1,7 milioni di studenti. Considerando l’elevato grado di soddisfazione dei partecipanti, confermato da tanti studi di valutazione realizzati nel corso degli anni, l’Erasmus ha reso l’Europa più tangibile per migliaia di famiglie che altrimenti sarebbero rimaste lontane dal concetto di Unione europea. L’80% degli studenti Erasmus sono stati i primi componenti della famiglia a vivere un periodo di studio all’estero.

"Sono molto contento che un premio così prestigioso sia stato attribuito a uno dei programmi più conosciuti dell’Unione europea" ha dichiarato il commissario Ue responsabile dell’Educazione, della Formazione, della Cultura e dei Giovani, Jan Figel’. "Oggi il programma Erasmus offre un sostegno finanziario a circa 160000 studenti ogni anno. Continueremo su questa strada per raggiungere il traguardo di 3 milioni di studenti entro il 2012. Questo programma – ha spiegato Figel’ – aiuta gli studenti ad apprendere competenze interculturali e ad accrescere la loro autonomia".

Comments are closed.