SOCIETA’. Pubblicità Regresso, Acli: “Neropesto, l’ombretto 2 in 1 della Violenz”

"Neropesto, l’ombretto 2 in 1 della Violenz". Recita così la Pubblicità Regresso delle Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (Acli), campagna di comunicazione sociale contro la violenza domestica sulle donne. L’immagine ritrae un volto bellissimo di donna, di quelli che si incontrano su ogni rivista, ma l’ombretto sul suo occhio è il segno evidente di una violenza subita. Lo riferisce le Acli in una nota.

"Ogni donna – recita la pubblicità – merita attenzioni particolari che lascino il segno. Per essere davvero come piace a lui passa a Nero pesto 2 in 1, il nuovissimo ombretto che dura a lungo e dona ai tuoi occhi il glamour del nero e un tocco di viola fashion".

Obiettivo delle Acli con questa Pubblicità Regresso: richiamare l’attenzione dei lettori e dell’opinione pubblica su questo tema. Inserita tra le pagine del mensile associativo Aesse la pubblicità è anche scaricabile anche online sul sito www.acli.it/aesse.

Secondo l’Istat sono 6 milioni 743 mila le donne tra i 16 e i 70 anni che hanno subito almeno una violenza fisica o sessuale nel corso della vita. 5 milioni di donne hanno subito violenze sessuali (23,7%), 3 milioni 961 mila violenze fisiche (18,8%). Capelli tirati, spinte, schiaffi, calci, pugni e persino morsi: i partner sono responsabili della quota più elevata di tutte le forme di violenza fisica rilevate, che nella quasi totalità dei casi non vengono denunciate.

Comments are closed.