SOCIETA’. Referendum elettorale, l’iniziativa di MDC Lecce

"Come cittadini abbiamo il diritto e il dovere di intervenire nella raccolta delle firme per il referendum elettorale": con questa motivazione, espressa dal presidente Luigi Mariano, Movimento Difesa del Cittadino di Lecce organizza, in collaborazione anche con l’associazione "Una buona azione per Lecce", un banchetto di raccolta firme nella via più commerciale della città, via Trinchese, vicino il negozio Zara, dalle 19 alle 22. L’iniziativa parte stasera 26 giugno e andrà avanti tutti i giorni fino al 1 luglio. Nel recente Consiglio Nazionale MDC svoltosi il 23 scorso a Roma, il presidente nazionale Antonio Longo aveva proposto l’adesione alla raccolta di firme, a causa della eccessiva frammentazione partitica che sta procurando forti problemi di governabilità e anche per ridurre i costi della politica, ormai inssostenibili.

Il Consiglio aveva approvato la proposta, lasciando all’autonomia delle singole sedi l’adesione o meno, le modalità i tempi della raccolta. "La recente riforma elettorale approvata in extremis alla fine della scorsa legislatura è stata uno schiaffo pesante alla libera scelta dei cittadini rispetto ai candidati, imposti praticamente dalle segreteria dei partiti in spregio all’effettivo legame con il territorio e con l’elettorato. Bisogna riappropriarci delle facoltà di scelta dei candidati e bisogna combattere la frantumazione degli schieramenti politici, che regalano rendite di posizione alle piccole formazioni. La garanzia della rappresentanza delle varie culture politiche, dei gruppi sociali e delle scelte economico-sociali non può essere interpretata nel senso di una proporzionalità esasperata, che pregiudica la governabilità e i programmi elettorali. Per questo MDC aderisce alla campagna referendaria e inviat tutti i cittadini a firmare in questi ultimi giorni disponbili.

Comments are closed.