SOCIETA’. Regione Lazio e Sant’Egidio lanciano Osservatorio contro la povertà

Nel Lazio arriva l’Osservatorio contro la povertà. Il nuovo strumento è frutto di un protocollo d’intesa fra Regione Lazio e Comunità di Sant’Egidio-Acap Onlus. Nella seduta odierna della Giunta regionale, presieduta dal presidente Renata Polverini, è stata infatti approvata una delibera che rende operativo l’accordo, che avrà una durata di due anni.

L’Osservatorio sperimentale regionale per lo studio e lo sviluppo di politiche sociali di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale intende agire in favore dei più deboli collaborando con le realtà attive sul campo, come appunto Sant’Egidio. Il protocollo dà avvio ad un rapporto di cooperazione tra la Regione Lazio e la Comunità di Sant’Egidio per arrivare a definire percorsi operativi e nuove iniziative di carattere sociale per contrastare le povertà estreme e l’esclusione sociale dei gruppi deboli.

In ambito regionale l’Osservatorio dovrà avviare e gestire un Centro studi sulle tematiche della povertà e dell’esclusione sociale e avviare attività di censimento, promozione e facilitazione delle "reti" di supporto formale e informale che operano nel sociale in tutto il territorio regionale. Ancora, l’Osservatorio dovrà occuparsi della formazione e dell’aggiornamento degli operatori del sociale, dovrà raccogliere informazioni e scambiare esperienze e buone pratiche con le cinque province della Regione e partecipare alle principali attività di coordinamento e formazione attuate dalla Regione Lazio sulle tematiche del sociale. Quanto ai compiti in ambito internazionale, l’Osservatorio dovrà occuparsi di individuare delle aree di criticità sanitaria e sociale nei paesi in via di sviluppo e programmare interventi sociali e sanitari.

Comments are closed.