SOCIETA’. Riforma servizi pubblici locali, le proposte del Comune di Roma

Favorire la concorrenza tra le aziende che gestiscono i servizi pubblici locali; difendere e valorizzare il patrimonio industriale esistente; incentivare l’aggregazione di imprese, per superare "la storica frammentazione" dei servizi sul territorio. Sono le proposte dell’assessore di Roma al bilancio Marco Causi per il disegno di riforma dei servizi del Ministro agli Affari Regionali e Autonomie Locali, Linda Lanzillotta, per garantire efficienza ai servizi pubblici di utilità della capitale, come trasporti, acquedotti, fognature, elettricità, gas.

"La crescita del paese – ha aggiunto l’assessore – ha bisogno di servizi pubblici di qualità, di costo competitivo con il resto d’Europa. I comuni chiedono di essere pienamente coinvolti nella formulazione della nuova normativa".

Comments are closed.