SOCIETA’. Rinnovati i vertici di A.S.SO.FARM. Priorità: una nuova legge di riordino

Rinnovati i vertici di A.S.SO.FARM, la Federazione delle Farmacie Comunali Italiane. L’Assemblea ha riconfermato Venanzio Gizzi presidente dell’Associazione. Tra gli impegni del mandato, da attuare presto, una legge di riordino dell’intero settore comprendendo la firma di una nuova convenzione con il SSN su basi rinnovate.

Riguardo la convenzione, le proposte di A.S.SO.FARM. sono diverse. In primo luogo la convenzione deve comprendere un nuovo sistema di remunerazione della Farmacia , non più basato solo sul prezzo dei farmaci, ma che valorizzi anche l’insieme dei servizi sanitari che le Farmacie erogano (in special modo quelle comunali).

In secondo luogo il ripristino di un sistema di distribuzione dei farmaci del SSN solo attraverso le Farmacie, con minori costi logistici e un migliore servizio al cittadino. "Tale sistema – ha affermato sempre Gizzi – rafforzerebbe il ruolo della Farmacia di vero e proprio nucleo locale del Servizio Sanitario Nazionale".

"Oggi il sistema della distribuzione farmaceutica fa riferimento ad una legge di più di settanta anni fa" ha continuato Gizzi a proposito della necessità di un rinnovamento legislativo, "da allora tutto è cambiato e Legislatore e Governi hanno cercato di rimediare senza mai arrivare ad un nuovo testo consolidato, mentre quello che serve è un quadro generale al passo coi tempi.".

La legge di riordino deve fare propria la richiesta rivolta all’Italia dalla Commissione Europea e dall’Antitrust di eliminare la riserva di titolarità di Farmacie per i Farmacisti. "Ribadiamo il nostro parere favorevole alla titolarità di farmacie anche a non farmacisti – ha concluso Gizzi – e l’evoluzione di processi con lo sviluppo di multi-titolarità, in linea con la nostra idea di liberalizzazione del settore e di abbattimento di privilegi storici. La priorità deve essere data alla sostanza del servizio offerto ai cittadini e non a chi è titolare della Farmacia. La possibilità di avere importanti aggregazioni porta ad economie di scala in grado di abbattere i costi, con nuovi servizi per la salute dei farmaci, a tutto vantaggio del cittadino".

Comments are closed.