SOCIETA’. Roma, Agenzia servizi pubblici locali: i cittadini bocciano igiene urbana e bus

I romani attribuiscono un voto a pari a 8,3 per i servizi idrici e a 8 per cultura e spettacoli. La metropolitana si ferma a 6,6, anche se nel 2007 era insufficiente. L’igiene urbana alla sufficienza non arriva: la raccolta dei rifiuti si ferma a 5,7. In sintesi: i cittadini della Capitale promuovono la cultura, l’acqua, le biblioteche, le farmacie comunali e la metro, mentre bocciano pulizia stradale, bus, tram e parcheggi. Sarebbero anche disposti a spendere di più per migliorare questi servizi.

È questa la fotografia disegnata dall’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale nella sua Relazione sullo stato dei servizi e sull’attività svolta nel 2010. Per l’Agenzia, i cittadini percepiscono i servizi pubblici come "in miglioramento", e i soddisfatti sono complessivamente il 74,5%, con un aumento soprattutto di coloro che si dichiarano "abbastanza soddisfatti", che passano dal 32,7 al 35,5%. Coloro che si dichiarano per nulla soddisfatti sono l’8,4%.

Comments are closed.