SOCIETA’. Roma, al via il progetto “La farmacia un bene in Comune”

"La farmacia un bene in Comune" è la nuova iniziativa del Comune di Roma, promossa da Farmacap (Azienda Speciale Farmasociosanitaria Capitolina) in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune. Il progetto prevede l’installazione di culle per la vita presso le farmacie comunali di Roma e l’avvio di iniziative che valorizzano l’allattamento naturale delle neo mamme.

La prima culla termica sarà installata presso la farmacia situata a Colle Prenestino, con un investimento di 15.000 euro, e partirà ad ottobre. L’obiettivo è quello di aiutare le donne che decidono di portare a termine una gravidanza, ma non hanno la possibilità di tenere il bambino; in questo modo possono affidarlo ad una struttura che se ne occuperà, conservando l’anonimato della donna.

Inoltre le farmacie comunali offriranno alle future mamme informazioni e indicazioni sull’importanza dell’allattamento materno garantendo inoltre, telefonicamente, l’opportunità di consultare gli psicologi dell’azienda che sapranno consigliare le donne in gravidanza alle prese con problematiche sociali e psicologiche.

"Il Comune di Roma, attraverso questa iniziativa vuole offrire un futuro migliore a quei bambini che non possono essere allevati e cresciuti dalle proprie madri – ha sottolineato l’assessore alle politiche sociali, Sveva Belviso – Un progetto che va di pari passo con altre iniziative, come Carta Bimbo e il Centro Nutrizionale del Bambino che proprio qualche mese fa ha aperto la propria sede in via degli Olimpionici, che rispondono all’obiettivo di aiutare le mamme e, in generale, le famiglie in quella fase complessa che investe i primi anni di vita del bimbo".

Comments are closed.