SOCIETA’. Roma, presentato Forum PA 2006

Si è tenuta ieri a Roma la prima delle tre presentazioni del Forum P.A. 2006, progetto di comunicazione che si propone di promuovere un confronto diretto ed efficace tra Pubbliche Amministrazioni centrali e locali, imprese e cittadini sul tema della qualità dei servizi e dell’efficienza dell’azione pubblica. "La sua missione- come ha sottolineato Carlo Mochi Sismondi, Direttore generale del Forum- è favorire la partecipazione alla vita pubblica, innovare i rapporti tra amministrazioni e cittadini, costruire modelli di governance tra le istituzioni e processi decisionali inclusivi. La Pubblica Amministrazione è una realtà del Paese e la cooperazione interistituzionale è condizione necessaria affinchè la P.A. possa fare rete e rispondere con equità ed efficienza alle esigenze dei cittadini e delle imprese".

"Bisogna garantire una rete di servizi – ha spiegato poi Sismondi – ovvero una rete di protezione sociale e di garanzia di diritti che configuri il sistema delle pubbliche amministrazioni come cardine di un moderno stato sociale. Ciò vuol dire tornare con coraggio e decisione al tema dei livelli minimi di servizio garantiti, al tema della qualità che i cittadini possono pretendere ovunque, al tema dell’equità. La moderna pubblica amministrazione deve abbandonare gli antichi privilegi e sposare un’ottica di servizio. Vanno formulate nuove politiche per la famiglia, per l’infanzia, per gli anziani, per l’inclusione delle fasce più deboli, per la sicurezza dei cittadini. Una migliore qualità della vita – ha continuato Sismondi – contribuisce ad alzare fortemente il livello di competitività del Paese. Ma nessuna pubblica amministrazione può muoversi da sola: è necessario che i diversi servizi erogati dalle singole amministrazioni convergano in una rete operativa, interconnessa e federata che utilizzi tutti i canali per permettere alle P.A. di essere veloci e vicine".

Una pubblica amministrazione a rete e in rete: con questi obiettivi è partito nel 2000 un grande piano di modernizzazione e innovazione tecnologica con l’obiettivo di realizzare un sistema di servizi on-line e multicanale; spingere attraverso la leva tecnologica il "reengineering" dell’organizzazione, dei processi, dei workflow (una amministrazione più snella, veloce e vicina); l’interscambio e la cooperazione tra tutti gli enti del sistema pubblico e quindi la condivisione dei dati tra P.A.

A tal proposito il Ministro per la Funzione Pubblica, Mario Baccini, ha dichiarato: " Rafforzare la Governance è necessario per rafforzare la fiducia dei cittadini nelle istituzioni. La Pubblica Amministrazione è una grande risorsa del Paese e le politiche di riforma devono portare ad un miglioramento delle istituzioni e dei rapporti tra cittadini, imprese e amministrazioni pubbliche. I dati Ocse collocano il nostro Paese , insieme con l’Austria, al primo posto per la trasparenza della P.A. Infatti, il modo in cui le amministrazioni pubbliche comunicano incide sicuramente sulla percezione della qualità dei servizi da parte degli utenti".

Comments are closed.