SOCIETA’. Scioperi, Commissione garanzia multa avvocati e farmacisti. Soddisfatto MDC

Una multa di 25.000 euro per l’Organismo Unitario dell’Avvocatura Italiana e di 12.500 euro per la Federfarma. È quanto ha deciso la Commissione di garanzia sugli scioperi per i procedimenti aperti nel luglio scorso. Le proteste dei taxi saranno invece valutate la prossima settimana. Per quanto riguarda gli avvocati, "la Commissione ha ritenuto – riporta una nota del garante – che la violazione della regola del preavviso, minimo di dieci giorni e la durata massima dell’astensione non poteva ritenersi giustificata".

Per lo sciopero dei farmacisti del 26 luglio la violazione sanzionata riguarda, invece, solo il mancato preavviso. Sullo stop delle farmacie del 28 luglio è stato aperto un altro procedimento. "Per quanto riguarda infine il procedimento di valutazione aperto nei confronti del Coordinamento Taxi Italiano – conclude il comunicato – per le reiterate sospensioni del servizio attuate nel luglio scorso, il relativo provvedimento verrà comunicato la prossima settimana".

Soddisfatto per la decisione dell’organo di garanzia il Movimento Difesa del Cittadino. "Avevamo chiesto – spiega Antonio Longo, presidente del MDC – questo intervento contro iniziative che non avevano alcun costo per chi le usava contro i provvedimenti di liberalizzazione e invece determinavano pesanti disagi per i cittadini. Abbiamo fiducia che anche per i tassisti ci sia un intervento deciso della Commissione di garanzia, così che in futuro siano evitate azioni incaute che hanno solo il segno della conservazione".

 

 

Comments are closed.