SOCIETA’. Scomparso Ernesto Illy, presidente di Centromarca

Ernesto Illy, imprenditore del caffè e presidente di Centromarca, è morto ieri a Trieste, all’età di 82 anni. Molto sensibile ai temi della qualità e della tutela dei consumatori, Illy avrebbe dovuto intervenire il 29 gennaio scorso al convegno organizzato da Consumers’ Forum, di cui Centromarca è socio fondatore, sul tema del rapporto prezzo-qualità, argomento che stava particolarmente a cuore a Illy, ma proprio qualche giorno prima si era ammalato.

Il 15 marzo 2007 Illy aveva partecipato al convegno organizzato da Helpconsumatori in collaborazione con la Facoltà di comunicazione dell’Università di Roma e con Consumers’ Forum, parlando sul tema della comunicazione della qualità da parte delle aziende. Imprenditore molto apprezzato in Italia e all’estero, per la sua autorevolezza nelle scorse settimane era stato designato nella terna di "saggi" per l’esame delle candidature alla presidenza di Confindustria.

Veniva chiamato il "grande maestro del caffè", perché aveva portato all’eccellenza la sua azienda, fondata dal padre, facendone un testimonial prestigioso del made in Italy. Di famiglia valdese e di origini ungherese, si era laureato nel ’47 in Chimica Pura all’Università di Bologna, e dal 1963 al 2005 è stato presidente della Illycaffè, di cui ricopriva la carica di presidente onorario. E’ stato presidente di numerose organizzazioni scientifiche internazionali e nel 2002 era stato eletto presidente del Coffee Promotion Committee dell’International Coffee Organization (Ico) di Londra, l’istituzione che governa il mondo del caffè in tutti i suoi aspetti. Dal 1996 era Presidente di Centromarca, l’associazione che riunisce le grandi aziende di marca, sostenendo sempre con grande convinzione la necessità per le aziende di competere sulla qualità e sulla soddisfazione del cliente.

"Aveva una grande capacità affabulatoria di imprenditore coltissimo e di uomo appassionato al suo lavoro che affascinava – ha commentato Antonio Longo, presidente del Movimento Difesa del Cittadino – Come presidente di Contromarca, aveva voluto che la sua associazione partecipasse a Consumers’ Forum fin dalla fondazione ed era sempre attentissimo ascoltatore delle ragioni dei consumatori. Perdiamo un interlocutore prezioso e un grande rappresentante della migliore imprenditoria italiana".

Comments are closed.