SOCIETA’. Slogan del Ministero contro l’abbandono degli animali. CODICI chiede di più

Contrastare l’abbandono estivo degli animali con uno slogan molto forte sulla razza. E’ questo il modo escogitato dal Ministero della Salute che, per porre un freno a questo triste fenomeno estivo, ha tappezzato Roma con cartelloni su cui la foto di un cagnolino meticcio è affiancata dalla scritta "di che razza sei, umana o disumana?".

Secondo CODICI questa misura, però, non basta a risolvere "la piaga dell’abbandono" che è, invece "da imputare ad una errata posizione culturale". "Il messaggio che deve passare è, quindi di tutt’altro tenore" dichiara Valentina Coppola, responsabile CODICI. "L’animale rappresenta uno scambio culturale ed un valore aggiunto, a patto che chi lo prende con sé sia consapevole dell’impegno affettivo, economico ed educativo che si assume. Chi abbandona animali si macchia di un reato penale punibile con 18 mesi di reclusione – ricorda CODICI – e non ci sembra adeguato che questo sia riportato in piccolo nello slogan, inoltre bisogna tener conto dell’attraversamento stradale di questi animali che causano numerosi incidenti mettendo a repentaglio la stessa sicurezza dei cittadini."

Lo stesso Ministero della Salute ha fornito un dato inquietante: in meno di dieci giorni di controlli a campione condotti dai NAS, sono stati rilevate 270 violazioni (51 penali e 219 amministrative) e sono state segnalate all’autorità giudiziaria 45 persone e all’autorità amministrativa 144. CODICI chiede pertanto,che le istituzioni pongano con forza l’accento sugli implementi di controllo da parte degli organi ispettivi, e soprattutto certezza della pena per gli sconsiderati proprietari di animali.

Comments are closed.