SOCIETA’. Sostegno all’occupazione, circolare Inps elenca le novità

Nel corso del 2009 sono state introdotte una serie di disposizioni legislative in materia contributiva e di sostegno all’occupazione che, in parte, hanno prorogato precedenti normative e, in altri casi, hanno introdotto nell’ordinamento rilevanti novità. Con la circolare 60 del 21 aprile l’Inps fornisce un quadro riassuntivo delle principali disposizioni che hanno interessato la contribuzione dovuta dai datori di lavoro che operano con il sistema DM.
Eccone alcune tra quelle più significative:

  • aumento dello 0,50% del contributo IVS per i datori di lavoro che, alla data del 1° gennaio 1996, non avevano integralmente trasferito al Fondo Pensioni dei Lavoratori Dipendenti la quota del 4,43% dalle gestioni TBC, Maternità e CUAF;
  • proroga al 31 dicembre 2009 dei trattamenti straordinari di integrazione salariale e di mobilità per le imprese commerciali con più di 50 dipendenti, per le agenzie di viaggio e turismo con più di 50 dipendenti e per le imprese di vigilanza con più di 15 dipendenti;
  • estensione dell’assicurazione contro la disoccupazione involontaria al personale dipendente da aziende pubbliche, nonché da aziende esercenti pubblici servizi e da quelle private;
  • obbligo per le imprese dello Stato, degli Enti Pubblici e degli enti locali, privatizzate e a capitale misto, del versamento all’Inps della contribuzione per malattia e maternità;
  • aumento da 0,19% a 0,21% dell’esonero dal versamento dei contributi, quale misura compensativa alle imprese che conferiscono il TFR a forme pensionistiche complementari e/o al Fondo per l’erogazione del TFR;
  • proroga al 31 dicembre 2009 della possibilità di iscrizione nelle liste di mobilità per i lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo da imprese che occupano anche meno di 15 dipendenti;
  • incentivo per l’assunzione di lavoratori destinatari per gli anni 2009 e 2010 di ammortizzatori sociali in deroga.

 

Comments are closed.