SOCIETA’. Teatro e spettacolo per il reinserimento dei detenuti. Siglata intesa interministeriale

Il Ministero di Giustizia e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali hanno ieri siglato un protocollo di intesa che fissa linee generali e sinergie a sostegno delle attività trattamentali in materia di Audiovisivo e Teatro. In particolare, obiettivo della convenzione è sviluppare azioni per il recupero sociale ed il reinserimento dei detenuti nel mondo del lavoro attraverso le attività culturali e la formazione ai "mestieri" dello Spettacolo.

L’iniziativa é stata inserita nel programma dell’Ottava settimana della Cultura: a celebrare la firma del protocollo è infatti andato in scensa, ieri sera alle ore 21 al Teatro Valle, lo spettacolo I Pescecani, ovvero quello che resta di Bertolt Brecht, proposto dai detenuti-attori della Compagnia della Fortezza del carcere di Volterra.

L’accordo interministeriale giunge al termine di un percorso di verifica e confronto con le maggiori istituzioni di settore, il cui contributo è necessario per promuovere le iniziative di qualità che prendono forma all’interno del sistema penitenziario e per sostenere una coerente politica di reinserimento sociale che, valorizzando le esperienze maturate e le risorse investite nell’attività trattamentale, sia capace di formare professionalmente e dare prospettiva fuori dal carcere.

Comments are closed.