SOCIETA’. Telefono Arcobaleno: perchè si vuole rinunciare alla lotta alla pedofilia in Italia?

"Perché si vuole rinunciare alla lotta alla pedofilia in Italia?". L’interrogativo viene da Telefono Arcobaleno, associazione che lotta contro la pedofilia on line, che ha inoltrato oggi una petizione a tutti i Deputati per sensibilizzare al tema in occasione del voto del decreto sicurezza. Lo riferisce Telefono Arcobaleno in una nota.

L’associazione ha infatti sottolineato che "a marzo scorso è stata approvata, in tutta fretta e, inspiegabilmente, a camere sciolte, la legge 48/2008 che delega, con l’art.11, la competenza esclusiva per le indagini e per i processi per reati di pedofilia alle già intasatissime procure antimafia, determinando inoltre lo smantellamento di alcuni poli d’eccellenza altamente qualificati nel contrasto al mercato pedopornografico".

Per Telefono Arcobaleno "l’articolo 2 del decreto sicurezza, in discussione alla Camera, rafforza questa norma "Salvapedofili", e porterà inevitabili ritardi nella risoluzione delle indagini". "Decreterà – ha detto il presidente di Telefono Arcobaleno, Giovanni Arena – la morte di ogni attività di contrasto del fenomeno pedofilo in rete, che, come tutti sappiamo, deve essere attività dinamica in linea con l’evoluzione tecnologica e con l’aggressività di coloro che fanno mercato dei bambini in tutto il mondo attraverso internet".

"La questione – ha concluso Arena – è assai delicata"afferma Giovanni Arena, presidente di Telefono Arcobaleno, "perchè l’Italia è uno dei cinque Paesi al mondo – insieme a Usa, Germania, Russia e Regno Unito – che fa maggiore consumo di pedopornografia e che alimenta il più turpe dei mercati che l’umanità abbia mai conosciuto. Questa stessa Italia, che rappresenta il 6,14% dell’intero consumo mondiale di pedopornografia, con un incremento del 173% negli ultimi quattro anni, non può nascondere la testa sotto la sabbia e scegliere di non perseguire i propri cittadini, rendendo di fatto impraticabili le indagini nei loro confronti."

Comments are closed.