SOCIETA’. Torino, nuove opportunità per le donne in cerca di impiego

Le donne in cerca di impiego residenti nella provincia di Torino hanno un’opportunità in più. Infatti, rivolgendosi ai Centri per l’Impiego della Provincia, possono accedere a percorsi di inserimento lavorativo e chiedere l’assegnazione di un voucher per l’acquisto di servizi alla persona. Il voucher, che servirà al rimborso delle spese sostenute e regolarmente documentate, avrà un importo massimo mensile di 1000 euro (oneri fiscali compresi) per un anno, eventualmente prorogabile per altri 12 mesi. Per l’intervento sono disponibili circa 2.170.000 euro, risorse trasferite dalla Regione nell’ambito del Fondo sociale europeo 2007-2013.

L’assegnazione del voucher avverrà prioritariamente attraverso l’offerta di servizi a catalogo sulla base di elenchi di soggetti autorizzati dalla Regione:
– servizi socio-educativi per la prima infanzia;
– centri di custodia oraria (baby-parking);
– scuole dell’infanzia pubbliche o paritarie;
– servizi proposti nell’ambito di attività estive pre e post- scuola offerti da scuole dell’infanzia pubbliche o paritarie;
– servizi mensa e attività estive pre e post- scuola offerti nel primo anno scuola elementare;
– Centri Educativi Minori e Centri Aggregativi Minori (CEM e CAM)
– presidi per anziani
– Centri Socio-Terapeutici per Disabili (CSTD)
– persona fisica in possesso dei requisiti per l’assistenza domiciliare (ADEST, OTA, OSS, persone in possesso almeno del primo modulo di formazione di "Elementi di collaborazione familiare", infermieri professionali, collaboratrici familiari con mansioni di assistenza)

Comments are closed.