SOCIETA’. Torino, si è conclusa la XIXa edizione della Fiera Internazionale del Libro

Sfiorando il tetto delle 300.000 presenze, l’avventura della diciannovesima edizione della Fiera Internazionale del Libro di Torino si chiude nel segno del successo, superando qualsiasi altro risultato precedente. "La manifestazione continua a contare su un pubblico di fidelizzati: sono gli amanti della lettura che hanno ormai a Torino un appuntamento fisso" – spiega il Presidente Rolando Picchioni. E prosegue: "Qui vengono a contatto con il libro ed entrano in una dimensione di globalità culturale, come ha testimoniato l’interesse per gli eventi di Lingua Madre".

Per Ernesto Ferrero, Direttore editoriale della Fiera: "Il pubblico è arrivato da tutto il Piemonte, da molte regioni italiane e perfino dall’estero". Che la Fiera stia continuando a crescere, con un appeal sempre più di respiro internazionale e non solo come evento per il grande pubblico, ma anche come appuntamento importante per i professionisti del settore, lo confermano il successo di iniziative come l’International Book Forum, lo spazio "business to business" creato per lo scambio dei diritti internazionali.

Più di 200 le case editrici accreditate, in rappresentanza di oltre 20 paesi, per un totale di circa 2.000 appuntamenti in 3 giorni, numeri che confermano l’IBF come un appuntamento irrinunciabile per i professionisti del settore, una "tre giorni" di grande fermento culturale, ma soprattutto produttivo, altamente internazionale. Questa, in sintesi, la quinta edizione dell’International Book Forum, l’appuntamento ormai consolidato e riconosciuto dagli editori di tutto il mondo, che si è svolto nell’ambito della Fiera Internazionale del Libro. Novità di quest’anno, la presenza di numerose case editrice inglesi e di una consistente rappresentanza di editori provenienti dal Brasile e dal Portogallo, paesi ospiti d’onore dell’edizione 2006.

Come conferma Monica Gonzales Navarro, di Narcea Ediciones, "l’IBF continua a crescere, anno dopo anno, offrendo la possibilità di incontrare, in un’unica occasione, centinaia di editori provenienti da tutto il mondo, in un mix culturale decisamente stimolante" mentre per Lee BraKestone, Direttore Editoriale dell’inglese Faber & Faber, "l’International Book Forum rappresenta un’occasione unica per conoscere, e far conoscere all’estero, editori e autori italiani". Il successo della manifestazione è stato tale da costringere gli organizzatori a prolungare l’orario degli appuntamenti.

Per rendere più piacevole e conviviale l’atmosfera, all’interno dell’Area Professionali è stato allestito "Il Club degli Espositori", lo spazio relax nel quale gli ospiti hanno potuto gustare i vini della Batasiolo, una delle più grandi e rinomate aziende vinicole delle Langhe, e la cucina dall’Accademia del Riso di Vercelli. La Provincia di Vercelli ha fornito il riso "collaborando come partner con la struttura di ristorazione, un’eccellenza del nostro territorio, e coinvolgendo i produttori locali di riso", come conferma Giuseppe Masini, Assessore della Provincia di Vercelli, mentre l’Istituto alberghiero di Varallo Gattinara ha curato la preparazione e la distribuzione in sala di alcuni prodotti tipici dell’area vercellese, con la collaborazione di 22 allievi della scuola. E a Fiera appena conclusa, editori ed agenti dell’IBF si sono già dati appuntamento all’edizione del prossimo anno. L’appuntamento è dal 10 al 14 maggio 2007, il Paese ospite della ventesi ma edizione sarà la Lituania. L’International Book Forum è stato realizzato grazie al cofinanziamento dell’Unione Europea, tramite Docup 2000/2006 della Regione Piemonte, in collaborazione con l’ICE, e promosso dalla Fiera Internazionale del Libro, in collaborazione con la Camera di Commercio di Torino.

Per maggiori informazioni: http://www.ibf.it

Comments are closed.