SOCIETA’. “Tutto sulle nostre spalle”, domani in piazza la Cgil contro la manovra economica

”Tutto sulle nostre spalle” è lo slogan scelto dalla Cgil per la manifestazione nazionale che si svolgerà domani a Roma per contrastare "una manovra iniqua, pasticciata che non sostiene gli investimenti e l’occupazione e per difendere i diritti dei lavoratori dai continui attacchi del Governo, rappresentati dal ddl lavoro e dal progetto di riforma dello Statuto dei Lavoratori, annunciato dal Ministro del Lavoro Sacconi”.

La giornata di mobilitazione di domani precede lo sciopero generale proclamato dalla Cgil per il 25 giugno, che vedra’ i lavoratori privati astenersi dal lavoro per 4 ore e i lavoratori pubblici per l’intera giornata. In programma, nello steso giorno, anche varie manifestazioni regionali o territoriali.

La manifestazione ha incassato anche l’adesione di Federconsumatori: "Il Governo con questa manovra manca di una visione strategica del futuro dell’Italia e, ancora una volta, non coglie l’indicazione dell’UE per quanto attiene l’ECONOMIA DELLA CONOSCENZA (Lisbona 2000), che proprio nei saperi e nel loro trasferimento (formazione, ricerca, cultura) può trovare un volano di sviluppo" sostiene Rosario Trefiletti, presidente Federconsumatori che "ritiene del tutto inaccettabile lo svilimento di quanti operano in Italia nelle attività pubbliche, attraverso tagli agli investimenti e ai salari, rendendo un ipotetico piano di risanamento in una manovra depressiva e iniqua".

Comments are closed.