SOCIETA’. Unioncamere fotografa il “popolo dei mercatini”: quasi 100mila gli ambulanti

Sono quasi 100mila, soprattutto italiani (l’84%), over 40 (il 73%), maschi (il 68%) e residenti al Sud (il 48%). Tra loro, il 15% proviene da un paese extra UE, il 21,6% è una donna e solo il 6% ha meno di trent’anni. E’ l’esercito dei venditori ambulanti regolarmente iscritti alle Camere di Commercio: il popolo dei mercatini che a giorni fissi animano vicoli del centro e periferie delle grandi città, ma anche piazze e stradine di migliaia di paesi lungo lo stivale, offrendo di tutto a prezzi per tutte le tasche: dall’abbigliamento alla ferramenta, dai mobili da giardino alla bigiotteria, dal pesce ai libri, ai CD-ROM e DVD.

La specializzazione principale degli ambulanti è nella cura della persona. L’abbigliamento da solo rappresenta oltre il 28% dell’offerta (27mila attività), ma se a questo si sommano i tessuti, le calzature e la bigiotteria si raggiunge il 40%. Alimentari, bevande, ortofrutta e pesce sono l’altro grande settore (24mila imprese, il 25% di tutte le attività ambulanti). La classifica provinciale vede in testa Napoli con 6.252 ambulanti in attività. Seguono Torino (5.499 unità) e Milano (5.033).

LINK: Unionacamere.it

Comments are closed.