SOCIETA’. Verso la manovra, Forum del Terzo Settore preoccupato per i tagli

Mentre è in corso il Consiglio dei Ministri sulla manovra finanziaria, il Forum nazionale del Terzo Settore esprime forte preoccupazione nei confronti delle misure in discussione. "I fondi nazionali per le politiche sociali sono stati tagliati, negli ultimi 3 anni, di oltre l’80% – si legge in una nota – A fronte di un momento di grande insicurezza per il Paese, i tagli che la manovra prevede sembrano limitarsi a comprimere ancora di più i servizi ai cittadini, senza incidere strutturalmente sulla dinamica della spesa pubblica. La bozza mostra una scarsa attenzione alle politiche sociali e di sviluppo sostenibile e non incide sulla riduzione delle diseguaglianze economiche e sociali".

Afferma il presidente Andrea Olivero: "Occorrono capacità di governo e scelte mirate di intervento piuttosto che semplici tagli lineari. Occorre un’inversione di rotta e una reale e concreta applicazione del principio di sussidiarietà previsto dalla Costituzione (art. 118) e dalla legge 328/00 sul sistema dei servizi sociali, che dia un effettivo riconoscimento di pari dignità alle organizzazioni della società civile e sia in grado di mobilitare tutto quel patrimonio di risorse che la cittadinanza attiva è in grado di mettere a disposizione. Ci sembra che le nostre richieste non vengano ascoltate, e ci si dimentica che le risorse destinate al sociale sono un investimento, e non una spesa, per il futuro del nostro Paese".

Comments are closed.