SOCIETA’. Videogames in Consiglio Comunale a Roma, MDC: segnalazione alla Corte dei Conti

"L’immagine dei consiglieri comunali che nel corso delle sedute, durante le quali dovrebbero prendere decisioni importanti per migliorare le condizioni di vita dei cittadini, si sollazzano giocando a Tetris e Labyrinth è grottesca e disdicevole", dichiara il Movimento Difesa del Cittadino riferendosi ai videogames installati sui terminali dei consiglieri comunali in Campidoglio. "Il fatto che solo un consigliere abbia protestato, mentre tutti gli altri non abbiamo avvertito l’esigenza di esprimere pubblicamente il loro dissenso, fa riflettere sulla serietà della classe politica attuale".

L’"Osservatorio costi della politica" del Movimento Difesa del Cittadino, che in Puglia e nel Lazio ha già vinto i ricorsi contro l’aumento del numero dei seggi nei consigli regionali, chiederà l’immediata rimozione dei giochi e segnalerà la vicenda alla Corte dei Conti, perché verifichi la natura dell’investimento del Comune di Roma e se si tratti o meno di spreco di denaro pubblico.

Comments are closed.