SOCIETA’. Welfare, Italia: il 42% dei giovani che lavorano avrà meno di mille euro di pensione

Oltre ad avere un presente incerto, i giovani italiani hanno un futuro piuttosto allarmante: saranno la generazione "mille euro" anche da pensionati. Il 42% dei lavoratori dipendenti che oggi hanno tra i 25 e i 34 anni andrà in pensione intorno al 2050 con meno di mille euro al mese. Attualmente il 31,9% dei dipendenti in questa fascia di età guadagnano una cifra inferiore a mille euro e questi avranno una pensione addirittura più bassa. E questi giovani sarebbero i più fortunati, cioè i 4 milioni di giovani che oggi sono ben inseriti nel mercato del lavoro, con contratti standard: poi ci sono un milione di giovani autonomi o con contratti atipici e 2 milioni di giovani che non studiano né lavorano.

Lo sconfortante scenario "futurista" emerge dai risultati del primo anno di lavoro del progetto "Welfare, Italia. Laboratorio per le nuove politiche sociali" di Censis e Unipol. Negli ultimi tempi il dibattito sulle pensioni si è sterilizzato perché i conti degli enti previdenziali sono stati rimessi in ordine. Ma a soffrire in futuro saranno i conti delle famiglie: quanti oggi possono dire con serenità: "Mi godrò la pensione"?

 

 

Comments are closed.