SOLDI. Bankitalia: reddito medio famiglie diminuisce del 4%. Il 10% ha il 45% della ricchezza totale

Nel biennio 2006-2008 il reddito medio delle famiglie italiane si è contratto in termini reali di circa il 4%. Rimane invariato rispetto agli ultimi quindici anni il livello di concentrazione della ricchezza che conferma la disparità nella distribuzione dei redditi: il 10% delle famiglie più ricche possiede infatti il 45% dell’intera ricchezza netta delle famiglie italiane. Sono i dati che emergono dal Supplemento al bollettino statistico della Banca d’Italia dedicato a "I bilanci delle famiglie italiane nell’anno 2008".

Secondo Bankitalia, "nel 2008 il reddito familiare medio, al netto delle imposte sul reddito e dei contributi sociali, è risultato di 2.679 euro al mese. Il 20% delle famiglie ha un reddito mensile inferiore a circa 1.281 euro, il 10% superiore a 4.860 euro; il reddito mediano è pari a 2.174 euro. La concentrazione dei redditi è risultata nel 2008 sostanzialmente in linea con quella rilevata negli anni passati".

Le persone con reddito al di sotto della soglia di povertà sono il 13,4%. Aumenta la percentuale di famiglie indebitate, che sale al 27,8%, anche se Bankitalia precisa che si tratta di un valore "ancora inferiore a quelli dei principali paesi industriali, in particolare nel comparto dei mutui". Il grado di vulnerabilità finanziaria è al 17% in linea con quanto rilevato nel 2006 e con altri paesi dell’area euro.

Comments are closed.