SOLDI. Camera commercio di Milano: italiani sempre più indebitati

Sempre più indebitate le famiglie italiane: tra mutui per la casa, credito al consumo per acquistare auto, mobili, elettrodomestici o viaggi, e altri prestiti, i debiti nel 2006 hanno superato i 455 miliardi di euro. E’ quanto emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati Banca d’Italia e Istat 2006, presentata questa mattina in occasione del convegno "Indebitamento delle famiglie. Mutui e credito al consumo: regole e tutele", organizzato dalle principali associazioni dei consumatori della Lombardia in collaborazione con la Camera di commercio di Milano.

Oltre 19.000 mila euro di debiti a famiglia. Cifre che crescono a ritmi considerevoli di anno in anno: tra il 2005 e il 2006 i prestiti per il credito al consumo sono aumentati del 18%, passando da 68,5 miliardi di euro a oltre 81, quelli per i mutui per la casa del 12%, da quasi 229 miliardi a oltre 256. Rispetto al 2000, poi, i tassi di crescita sono addirittura più che doppi: rispettivamente +147% per il credito al consumo e +120% per i mutui. Tra le voci che influiscono sull’indebitamento delle famiglie i mutui influiscono per oltre la metà; in dieci anni è quadruplicato il peso del credito al consumo: pesava il 5,4% nel 1996, è diventato il 18% nel 2006.

"La Camera di commercio è impegnata a promuovere un mercato trasparente per consumatori e imprese – ha ricordato il consigliere della Camera di commercio di Milano, Dario Migliavacca Bossi – Siamo attivi con strumenti di regolazione come i contratti tipo, pareri sulle clausole vessatorie, codici di autodisciplina, usi, la conciliazione, controlli metrici e sulla sicurezza dei prodotti. Con attenzione costante, anche nel settore del credito, verso gli sviluppi legislativi che incidono sulla regolazione del mercato ed in collaborazione con le associazioni dei consumatori".

Comments are closed.