SOLDI. Casa del Consumatore: scuola di inglese fallita, ammissione al passivo entro 16 gennaio

La Casa del Consumatore aveva lanciato l’allerta già a settembre, quando era chiaro che la scuola di inglese era in una situazione di crisi mentre agli studenti veniva richiesto di pagare comunque le rate del finanziamento. Ora l’associazione conferma: "Comunichiamo a tutti gli studenti della scuola d’inglese e d’informatica World Wide Italia S.r.l. che la società è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Verona con sentenza del 20 ottobre 2010. Le istanze di ammissione al passivo per far valere i crediti devono essere presentate al Tribunale di Verona entro il 16 gennaio 2011".

È quanto scrive sul suo blog la Casa del Consumatore, che sottolinea la disponibilità a prestare assistenza agli studenti nei confronti della società fallita o della finanziaria: "Ricordiamo che, se avete ancora delle rate di finanziamento da pagare per lezioni di cui non usufruirete, potete legittimamente interrompere i pagamenti. La stessa Carifin (la finanziaria, ndr) si è già detta disponibile a trovare una soluzione per queste situazioni. Se intendete aderire, vi preghiamo di contattarci al fine della gestione unitaria di tutte le posizioni".

Comments are closed.