SOLDI. Consob sospende attività di offerta al pubblico del gruppo Cofit

Non risulta essere stata effettuata la preventiva comunicazione alla Consob e non risulta essere stato trasmesso il prospetto informativo destinato alla pubblicazione: per questo la Consob, con delibera n. 17670 del 17 febbraio 2011, ha sospeso in via cautelare, per un periodo di 10 giorni lavorativi, le offerte al pubblico di buoni di tesoreria tributaria e di azioni della costituenda Banca Finanziaria Italiana spa poste in essere da società ed enti riconducibili al Gruppo Cofit e alla sua capogruppo Compagnia Finanziaria Italiana srl.

È quanto si legge nell’odierna newsletter, nella quale si precisa che "in base all’attività di vigilanza svolta dalla Consob sono state acquisite evidenze che le società e gli enti riconducibili al Gruppo Cofit e alla sua capogruppo Compagnia Finanziaria Italiana srl, anche tramite i siti internet www.credibanca.it, www.progettoitalia.info e www.bancafinanziaria.it, stanno svolgendo attività volte a promuovere la sottoscrizione di certificati di credito denominati "buoni di tesoreria tributaria" nonché la sottoscrizione di azioni della costituenda Banca Finanziaria Italiana spa. Tali attività alimentano il fondato sospetto che si stiano promuovendo offerte al pubblico di prodotti finanziari in violazione dell’art. 94 del Tuf, senza che sia stato preventivamente pubblicato un prospetto. Da qui l’urgenza del provvedimento, adottato ai sensi del citato art. 99 del Tuf".

L’art. 94 del Tuf afferma che "Coloro che intendono effettuare un’offerta al pubblico pubblicano preventivamente un prospetto. A tal fine, per le offerte aventi ad oggetto strumenti finanziari comunitari nelle quali l’Italia è stato membro d’origine e per le offerte aventi ad oggetto prodotti finanziari diversi dagli strumenti finanziari comunitari, ne danno preventiva comunicazione alla Consob allegando il prospetto destinato alla pubblicazione. Il prospetto non può essere pubblicato finché non è approvato dalla Consob".

Comments are closed.