SOLIDARIETA’. Campania, aperte iscrizioni al campo di volontariato su terre confiscate

Sono aperte da oggi le iscrizioni per partecipare al campo di volontariato, Le Terre di don Peppe Diana: esso sorgerà su alcune terre confiscate alla camorra nei comuni di Castel Volturno in località Centore e Cancello Arnone. Il progetto è sostenuto, tra gli altri, dalla Regione Campania, dalla Provincia di Caserta, dall’Associazione Libera, dalla Legacoop e da Legambiente.

Il campo, particolarmente adatto a ragazzi/e dai 16 ai 30 anni, verrà suddiviso in diversi momenti. La mattina sarà dedicata alle attività lavorative per il recupero del bene confiscato. Sarà costruita una staccionata, si coltiverà, si tinteggeranno pareti, si disegneranno murales, si costruiranno panche, tavoli e tutto quel che è utile a realizzare la cooperativa Le Terre di don Peppe Diana e a mettere in produzioni prodotti biologici, la mozzarella della legalità. Di pomeriggio accanto al lavoro manuale saranno organizzati dei momenti di formazione e informazione sui temi della legalità, dell’uso sociale dei beni confiscati, sull’importanza dell’integrazione sociale e culturale. La sera sarà dedicata a momento di incontro e confronto tra i volontari e le comunità locali attraverso iniziative aggregative e di animazione territoriale.

Quanto ai costi, una settimana costa 110 euro mentre per dieci giorni si spende 140 euro: entrambe le quote comprendono pensione completa (colazione, pranzo, merenda, cena, pernottamento); assicurazione; assistenza logistica e trasferimenti in pullmini. C’è anche la possibilità di dormire in tenda (in questo caso bisogna provvedere da soli ai pasti): per periodi di una settimana il costo è di 20 euro mentre per quelli di dieci giorni, è di 26 euro.

Per iscriversi è necessario inviare una mail all’indirizzo campoleterredondiana@gmail.com oppure telefonare al numero 366 3467118 dal Lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 13 e dalle 15 alle 19.

Comments are closed.