SOLIDARIETA’. Milano, Welfare Ambrosiano: tutti insieme si può vincere la crisi

La solidarietà riconquista Milano. I rappresentanti del Comune di Milano – con Cgil, Cisl e Uil, la Camera di Commercio e la Provincia di Milano – hanno sottoscritto l’atto costitutivo della Fondazione per il Welfare Ambrosiano per tendere la mano ai cittadini in difficoltà. "La Fondazione – ha spiegato Andrea Mascaretti, assessore alle Aree cittadine e Consigli di Zona, – istituirà un fondo per intervenire a favore dei lavoratori milanesi svantaggiati a rischio di esclusione sociale e delle loro famiglie. Le risorse verranno distribuite attraverso lo strumento del microcredito a tassi agevolati".

Le azioni della Fondazione avranno carattere sussidiario, innovativo e non assistenziale e serviranno a sostenere quei lavoratori che stanno attraversando uno stato di disagio temporaneo e che, senza aiuto, potrebbero essere a rischio di esclusione sociale. Il fondo infatti si autorigenererà con la restituzione dei prestiti accordati.

Mascaretti ha spiegato inoltre che – grazie agli interventi della Fondazione – sarà possibile avviare percorsi virtuosi, attraverso i quali i lavoratori potranno riacquistare autonomia e capacità di rispondere ai loro bisogni e al sostegno dei propri nuclei familiari.

"Oggi – ha concluso Mascaretti – con la costituzione della Fondazione, l’Amministrazione comunale milanese – insieme a Cgil, Cisl e Uil – ha raggiunto un altro grande obiettivo: rendere disponibile ai lavoratori svantaggiati un fondo di circa un milione e 600mila euro derivanti dalla contrattazione aziendale degli anni ’70 che da tempo attendeva di essere utilizzato per le attività di welfare".

Secondo Massimo Ferlini, membro di giunta della Camera di Commercio di Milano "vista la situazione occupazionale ancora difficile, le istituzioni milanesi mettono in campo uno strumento innovativo per integrare gli ammortizzatori sociali, anche attraverso fondi di microcredito. La Fondazione Welfare, nata da una proposta della Camera di Commercio e subito accolta dal mondo sindacale e dal Comune, è una risposta importante e reale ai bisogni di tanti cittadini a rischio povertà insieme alle loro famiglie".

Anche Guido Podestà, presidente della Provincia di Milano, ha espresso grande soddisfazione: "Spero che l’istituzione della Fondazione possa rappresentare un primo e importante passo verso un nuovo welfare lombardo, capace di aiutare i lavoratori soprattutto in questo delicato momento di crisi economica".

di Flora Cappelluti

Comments are closed.