SOLIDARIETA’. Nonna Roma 2007: record di beneficiari

Più di cinquantamila anziani hanno partecipato alle iniziative messe in campodal Comune di Roma mentre circa trentasettemila sono state le presenze nelle sette "Oasi" di relax e vacanza. Sono alcune tra le cifre salienti di "Nonna Roma 2007". Svago, cultura, soggiorni estivi, gite e socializzazione ma anche assistenza, soccorso, prevenzione degli effetti del caldo.

"Oasi" cittadine
Grande successo per le sette "Oasi", luoghi di soggiorno in città o fuori con animazione e assistenza specializzata. Mare, terme, parchi, riposo sulle rive del Tevere. Aperte per il quarto anno consecutivo, hanno registrato 36.412 presenze – nel 2006 erano state 19 mila -. Quest’anno due "Oasi" restano attive più a lungo: l’Oasi Verde del Pineto ha anticipato l’apertura al 28 maggio e quella Blu di Torvaianica resta aperta fino al 14 settembre. Si aggiungono i "Punti Blu" e i "Punti Verdi" organizzati dai Municipi: 12 mila le presenze finora registrate.

Soggiorni estivi e socializzazione
9.958 gli anziani partiti per i soggiorni (al mare, in montagna, in collina, alle terme), 20.680 quelli che hanno aderito alle attività culturali e di svago (teatro, spettacoli, serate danzanti gite fuori porta). Per tutti gli altri, nel mese di agosto sono rimasti aperti 96 centri anziani. Nel corso dei mesi estivi, grazie ad un’accorta turnazione, i centri sono rimasti aperti in tutte le zone della città.

Accanto ai programmi di svago e relax, "Nonna Roma" è sinonimo di assistenza e soccorso per gli anziani, grazie ai servizi attivi tutto l’anno e potenziati per l’estate: centri diurni anziani fragili, centri di sollievo Alzheimer, centri sociali anziani, strutture residenziali, assistenza domiciliare, trasporto, commissioni. Il tutto fa capo – come le altre emergenze sociali cittadine – a SOS, la Sala Operativa Sociale del Campidoglio, vera centrale operativa che coordina 10 unità di strada con operatori specializzati. SOS è sempre attiva ed è uno dei riferimenti da cui partire per ogni urgenza che riguardi, tra l’altro, la terza età. SOS risponde al numero 800440022.

"Non più Soli", tele-assistenza e telesoccorso
Oltre 5.000 gli anziani, soli o in coppia, seguiti di continuo tramite collegamento casa-centrale Farmacap. Il sistema, che evita agli anziani il ricovero in istituti, prevede l’installazione di un apparecchio per lanciare l’allarme da casa. Gli operatori, inoltre, chiamano con regolarità gli assistiti per verificarne le condizioni e intervenire rapidamente in caso di bisogno. Nei casi più a rischio, entrano in funzione altri supporti tecnologici come il tele-monitoraggio e il cosiddetto "orologio della salute". Oltre 3.000 le notifiche di allarme arrivate agli operatori nei mesi di luglio e agosto. In 76 casi è stato necessario l’intervento del 118. Il servizio funziona 365 giorni l’anno, 24 ore su 24. La richiesta di attivazione può essere fatta chiamando lo 06-57088700.

"Pony della solidarietà"
Volontari in sella a motorini (due elettrici) per fornire gratuitamente agli over-65 spesa a domicilio, consegna farmaci, disbrigo faccende quotidiane o semplice compagnia. 1.409 i volontari impegnati finora questa estate, 6.640 le chiamate ricevute, 35.189 gli interventi effettuati. Quest’anno i volontari hanno avuto a disposizione anche buoni per corse taxi, per far fronte alle esigenze degli anziani più in difficoltà. Il servizio, attivo in tutta Roma, è coordinato dalla Casa Comunale del Volontariato in collaborazione con 19 associazioni. Ai ‘pony’ si arriva chiamando lo 060606 o direttamente la Casa del Volontariato (06-3722154 / 654, ogni giorno dalle 9 alle 19).

Spesa a casa per gli over 70 della capitale
Il servizio è partito per la prima volta questa estate. Dal 18 luglio al 20 agosto, 125 supermercati e 38 mercati rionali hanno consegnato gratis a domicilio la spesa agli ultrasettantenni in difficoltà. La consegna è stata fatta per un minimo di spesa di 25 euro, nei supermercati, e di 10 euro nei mercati.

Trasporto anziani fragili
Otto pulmini per accompagnare gli anziani non più autonomi (temporaneamente o in permanenza) a visite mediche e verso luoghi di cura, ma anche per fare compere o semplicemente uscire e svagarsi con una passeggiata. Il servizio, affidato alle stesse associazioni che gestiscono i Pony della Solidarietà, si rivela prezioso soprattutto d’estate, quando la perdita dell’autonomia rischia di trasformarsi in una sorta di condanna agli arresti domiciliari. 820 gli anziani accompagnati questa estate con i minibus. Il servizio funziona su prenotazione, chiamando la Casa del Volontariato ai numeri 06-3722654 / 254, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

"Sole sì, soli no"
Anche quest’anno il Comune di Roma ha aderito al progetto "Sole sì, soli no", promosso dalla Comunità di Sant’Egidio e sostenuto dal Ministero della Salute. E’ un programma sperimentale di assistenza e controllo degli ultrasettantenni in due quartieri romani, Trastevere e Testaccio, dove vivono oltre tremila anziani. Coinvolti i portieri condominiali (che fanno da ‘sentinelle’), i commercianti (pronti a consegnare gratis la spesa a domicilio), studi medici, farmacisti e ovviamente operatori e volontari.

Heat/Health Warning System
Dal 1° maggio è in funzione a Roma, per il sesto anno consecutivo, il sistema di sorveglianza-previsione-allarme delle ondate di calore, per prevenirne gli effetti sulla salute della popolazione (Heat/Health Warning System). Realizzato in collaborazione fra Comune di Roma e Dipartimento di Epidemiologia della ASL RmE, è stato esteso quest’anno dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile ad altre città italiane. In base ad una serie di variabili climatiche viene stabilito un indice di rischio da 0 a 3. Il bollettino è diramato dal Comune (Dipartimento Politiche Sociali) agli operatori socio-sanitari, a case di risposo, associazioni, ospedali, singoli anziani seguiti con la tele-assistenza.

 

Comments are closed.