SOLIDARIETA’. Roma, ritornano nelle scuole i prodotti equosolidali

Con il rientro in classe dei bambini romani, riprenderà il progetto di distribuzione del biscotto farcito con crema cacao Biskì prodotto da Quality Bio e certificato FAIRTRADE (il marchio di certificazione del Mercato Equo e Solidale in Italia). L’obiettivo del progetto è quello di abituare i bambini, fin dalla più tenera età, al consumo critico.

I prodotti che si fregiano del marchio FAIRTRADE, infatti, sono stati lavorati senza causare povertà e sfruttamento nel sud del mondo e siano stati acquistati secondo i criteri del Commercio Equo e Solidale, prodotti buoni quindi sia per i consumatori che per i produttori.

Nel biscotto farcito Biskì vengono impiegate materie prime di alta qualità provenienti da progetti di sviluppo agricolo equosolidale in paesi del sud del mondo:

Lo zucchero di canna Coopecanera della Costa Rica e Manduvirà dal Paraguay: le cooperative si sono formate attorno al progetto zucchero tutelano i propri membri dalle fluttuazioni del mercato e consentono loro di accedere a programmi di microcredito mirati, oltre a fornire servizi medici e dentistici gratuiti alle comunità.

Il cacao di Conacado dalla Repubblica Dominicana: Conacado nasce proprio per suppportare i piccoli produttori di cacao e con la scelta di canali di vendita equosolidali hanno fatto si che Conacado potesse crescere e fronteggiare la grande instabilità del prezzo del cacao.

– La tapioca di Camari dall Ecuador: una struttura che opera in modo democratico e comunitario,poiché i gruppi di produttori stessi decidono, attraverso i loro rappresentanti, le strategie commerciali.

– Il miele della cooperativa apicola Ch ilan Kaabo ob dal Messico: la cooperativa è formata da Maya, che attraverso il loro lavoro, oltre a preservare l ambiente, la foresta pluviale e la biodiversità, hanno modo di portare avanti la loro cultura, lingua e tradizioni.

 

Comments are closed.