SOLIDARIETA’. Scilipoti (IDV): “A Messina un centro di raccolta cibi non utilizzati”

"In Italia, 24 tonnellate di pane al mese e centinaia di tonnellate di alimentari freschi, cibi cotti e altro vengono buttati nella pattumiera". Questo il commento dell’On. Dott. Domenico Scilipoti (IDV), in riferimento alla cattiva abitudine di buttare via cibo buono perché non utilizzato. L’onorevole spiega che a Messina è in divenire un gruppo di raccolta e redistribuzione di generi alimentari e non, per dar sì che non venga buttato via quel di più che ad altri manca totalmente; nella consapevolezza che sprecando il cibo faremmo male all’anima".

"Più di 900 milioni di esseri umani nel mondo sono malnutriti e di questi, oltre 5 milioni di bambini, ogni anno, muoiono letteralmente di fame. Ma qualcosa si può e si deve fare. Ci sono beni recuperabili – continua il deputato di Italia dei Valori – come frutta e verdura fresca, magari brutta, ma buona; pasti cotti preparati delle mense scolastiche, aziendali, ospedaliere; pane e altri cibi che gli esercizi commerciali, negozi e supermarket, alla fine della giornata, gettano via: occorre redistribuire direttamente tutti quei prodotti commestibili che pur essendo vicini alla scadenza o con le confezioni integre ma ammaccate, sono destinabili a chi non se ne può permettere l’acquisto perché indigente".

"Occorre espandere il principio di ottimizzazione del surplus di generi alimentari e non – conclude l’On. Scilipoti (IDV) – come per esempio medicinali e altri prodotti farmaceutici, libri, prodotti per la semina, vestiario e aumentare la rete dei donatori, dei servizi sociali e dei riceventi".

Comments are closed.