SVILUPPO SOSTENIBILE. Emilia Romagna, regione finanzia progetti per gestione integrata delle coste

Tutela delle coste, lotta all’inquinamento del mare, salvaguardia ambientale e territoriale. E non solo. I primi 18 progetti del Gizc (Piano per la gestione integrata delle zone costiere), presentati dalle Province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, prevedono anche sviluppo delle energie rinnovabili, azioni per pesca e acquicoltura e miglioramento della mobilità. La Regione ha approvato il Piano, con un finanziamento complessivo di 7,8 milioni di euro. Le risorse provengono in parte dalla regione stessa (oltre 5 milioni), mentre le somme rimanenti derivano da cofinanziamenti degli Enti locali, degli enti di gestione delle aree protette e dei gestori del Servizio idrico integrato.

Quattro dei progetti del Gizc riguardano la provincia di Ferrara, 9 sono gli interventi previsti in provincia di Forlì-Cesena, 3 i progetti nel ravennate e 2 quelli per il riminese. Il Piano rappresenta uno strumento innovativo per il nostro Paese, in linea con le indicazioni dell’UE. Esso punta a riorientare e valorizzare gli interventi sulle zone costiere, in totale compatibilità ambientale, sociale ed economica.

Il Gizc si divide in nove aree tematiche, con relativi obiettivi da realizzare: "difesa della costa", "gestione integrata delle risorse idriche"; "problemi e rischi della portualità e del trasporto marittimo"; "tutela e allargamento degli habitat naturali"; "turismo sostenibile"; "pesca e acquacoltura"; "agricoltura sostenibile"; "politiche energetiche"; "sistema insediativo e mobilità". A ciò si aggiunge il tema trasversale della "formazione e comunicazione".

Comments are closed.