SVILUPPO SOSTENIBILE. Si apre oggi a Milano “Fa’ la cosa giusta”

"Fa’ la cosa giusta". Torna a Milano l’evento dedicato al consumo critico e agli stili di vita sostenibili. Nata su iniziativa di Terre di Mezzo, casa editrice da anni impegnata nella divulgazione di pubblicazioni di giornalismo sociale e sensibile alle tematiche della partecipazione sociale, la manifestazione si terrà a Fieramilanocity dall’11 al 13 aprile. Lo rende noto Terre di Mezzo in un comunicato.

Giunta alla sua quinta edizione, Fa’ la cosa giusta ospiterà quest’anno 500 espositori tra produttori locali, cooperative sociali, botteghe del commercio equo, ong e agricoltori biologici. La mostra-mercato è un’occasione di connessione e confronto tra i diversi attori del cambiamento economico e culturale alla base di uno sviluppo sostenibile: istituzioni, aziende private, realtà no profit, associazioni di volontariato, ong, cooperative sociali e singoli cittadini hanno la possibilità di mostrare, conoscere, approfondire e perfezionare le pratiche, i servizi e i progetti per lo sviluppo e il consolidamento della rete dell’economia sostenibile italiana.

Quindici le aree tematiche in cui sono suddivisi gli espositori: Energie rinnovabili, Risparmio energetico, Bio-edilizia, Riuso e riciclo, Mobilità sostenibile, Pace e partecipazione, Finanza etica, Turismo solidale, Cooperazione sociale, Commercio equo e solidale, Software libero e information technology etica, Agricoltura biologica e a Km zero, Editoria e promozione culturale, Eco-prodotti,Formazione e comunicazione.

Presente tra gli altri anche il Movimento Consumatori che quest’anno avrà a disposizione uno stand nella sezione "PENSO-spazio Agorà dei consumatori", dove i visitatori potranno ricevere materiale informativo sulle attività dell’associazione.

"Dire, fare…Abitare": questo il tema della Sezione Speciale 2008 della fiera che quest’anno è dedicata al tema dell’abitare. Dalla casa alla città si cercherà di confrontare i diversi modi di abitare nel rispetto della sostenibilità economica, sociale e ambientale, dando vita a confronti e proponendo soluzioni innovative e virtuose per il nostro abitare: la casa – dall’arredamento ai servizi e consumi, dalla progettazione e costruzione all’accessibilità; la comunità – condividere il proprio spazio con gli altri, convivere con abitudini e costumi diversi, progettare e vivere insieme all’insegna dell’integrazione e della socialità; lo spazio pubblico – progettazione e gestione del territorio nel rispetto dell’interesse collettivo; fruizione di servizi e spazi per la comunità; sensibilizzazione alla tutela del bene comune.

Comments are closed.