SWITCH OFF. Adiconsum denuncia: “Troppo frettoloso. Sardi necessitano regole transizione”

Dal primo marzo è prevista, a Cagliari e provincia, la chiusura dei primi canali analogici Tuttavia – denuncia Adiconsum – in assenza della trasmissione di canali RAI totalmente in chiaro dal satellite, si rischierà la sospensione di una parte del servizio pubblico.

L’associazione denuncia – inoltre – la scarsa sensibilità delle Istituzioni nei confronti dei diritti dei consumatori, nell’attuazione della transizione dalla televisione analogica a quella digitale ritenendo invece necessario fornire ai consumatori di Cagliari e provincia garanzie certe prima dello switch off.

L’associazione continua criticando alcuni aspetti del decreto Gentiloni in particolare la totale assenza, nella fase di transizione, di disposizioni e regole che consentano di avere,nel 2012, una tv anche ad Alta definizione. Adiconsum ha per questo chiesto, in fase di audizione alla VII Commissione della Camera dei deputati, che il disegno venga implementato in questa direzione. Ignorare questo aspetto della transizione consegnerà al Paese, nel2012, una TV digitale in formato 4:3 e a definizione standard,obsoleta, superata e tecnologicamente inutile, perché nei fatti non compatibili con gli schermi che nel 2012 saranno una realtà consolidata.

Comments are closed.