SWITCH OFF. Da stanotte Cagliari diventa l’aerea tecnologicamente più avanzata d’Europa

Da stanotte la tivù digitale terrestre arriva ufficialmente in Sardegna e Cagliari diventa la capitale tecnologica d’Italia. Alle tre del mattino, gli abitanti del capoluogo sardo e di altri 122 comuni del suo hinterland (in tutto 560 mila persone) regoleranno le lancette del proprio televisore sul futuro, collegando il proprio piccolo schermo a un decoder. Soltanto facendo questa operazione, infatti, saranno in grado di ricevere Raidue e Rete 4, sinora visibili in chiaro con il sistema analogico.

Di più: grazie al nuovo modello di trasmissione gli utenti sardi potranno ricevere gratuitamente invece dei 14 canali locali e nazionali dell’analogico, ben 37 canali digitali, da Rainews 24 a Raisport Sat, da Rai Edu 1 a Mediaset premium, passando per Bbc World, Boing e tanti altri. A illustrare alla stampa il passaggio definitivo al Dtt sono stati stamattina Marcello Fiori, segretario generale del ministero delle Comunicazioni, Andrea Ambrogetti, presidente del Consorzio Sardegna digitale, Luca Balestrieri, funzionario Rai, e infine Piero De Chiara, presidente di Dgtv, l’associazione che riunisce le televisioni digitali. Ciò che emerso complessivamente è che per quanto riguarda la tivù digitale Cagliari si ritrova ed essere, insieme a Berlino, l’area più tecnologicamente avanzata d’Europa. Il Ministero delle Comunicazioni ha inoltre predisposto un documento con alcuni siti e numeri utili per gli utenti.

Adiconsum ha attivato per l’occasione lo "sportello tv digitale" attraverso il quale i telespettatori interessati potranno segnalare eventuali problemi relativi alla ricezione, copertura, decoder, impiantistica, e tutto ciò che non funziona. Le segnalazioni pervenute verranno analizzate dalle istituzioni competenti per migliorare i prossimi switch-off previsti sul territorio nazionale. Adiconsum, che è presente nel Comitato Nazionale Italia Digitale, cercherà, attraverso la propria sede di Cagliari, di risolvere i problemi che possono trovare soluzione nell’immediato e, collaborando con le istituzioni, cercherà definire piani nazionali più adeguati al passaggio dall’analogico al digitale.

DIGITALE TERRESTRE. Sardegna; giovedì switch off per oltre 100 comuni

 

Comments are closed.